Via Fratelli Bertolla, 15 - 21050 - Porto Ceresio (VA)

Riqualificazione energetica

Nell’edilizia la riqualificazione energetica dell’edificio consiste in una serie di opere, atte a migliorare la qualità prestazionale dal punto di vista dell’efficienza energetica, intervenendo sull’involucro edilizio e sull’impiantistica.

Il concetto di riqualificazione energetica dell’esistente è promosso da politiche internazionali che individuano la necessità di un sostanziale cambiamento del mondo, anche sul modo di costruire, di gestire e manutenere gli edifici esistenti, per la salvaguardia dell’ambiente e la tutela della salute dell’uomo.

È fondamentale nella fase di progettazione, la previsione e/o imposizione di interventi di adeguamento dei fabbricati a standard prestazionali più elevati, con l’obbiettivo di realizzare un green building.

Per questo e altri motivi, lo Stato ha introdotto incentivi economici per agevolare gli interventi, che permettono a coloro che sostengono delle spese per opere di riqualificazione energetica hanno diritto alle agevolazioni per il recupero fiscale, grazie ad una detrazione dall’IRPEF.

Gli interventi individuati nell’ambito della riqualificazione energetica sono i seguenti:

  • Miglioramento termico dell’edificio, mediante l’installazione di coibentazioni delle pareti esterne o della copertura, sostituzione di serramenti, pavimenti
  • installazione di pannelli solari
  • sostituzione di generatori termici mediante l’installazione di caldaie a condensazione
  • installazione di pompe di calore in sostituzione di macchinari obsoleti per la climatizzazione invernale
  • posa in opera di schermature solari
  • fornitura e messa in opera di sistemi di controllo dell’impianto di riscaldamento, quali valvole termostatiche e contabilizzatori energetici

I predetti interventi sono finalizzati alla riduzione del fabbisogno energetico risparmiando in modo concreto, con il conseguente taglio dei costi delle bollette energetiche e l’abbattimento delle emissioni nell’ambiente.

Riqualificazione energetica e detrazioni fiscali: chi ne può usufruire e come procedere

La detrazione è pari al 65% del costo sostenuto, ma potrà subire variazioni in sede di approvazione della Legge di Bilancio.

L’agevolazione è detraibile in 10 anni e compete al soggetto che materialmente sostiene la spesa e non necessariamente al proprietario dell'immobile. Beneficiano pertanto della riduzione di imposta i titolari di un diritto reale sull'immobile oggetto della ristrutturazione (proprietari, inquilini, comodatari, familiari conviventi).

Per ottenere il beneficio fiscale è sufficiente che il contribuente sia in regola con i titoli abilitativi dell’intervento e provveda ai due seguenti adempimenti:

  • pagare i fornitori a mezzo bonifico cosiddetto “parlante”
  • comunicare all’Enea, cioè all’Agenzia delle Entrate, la scheda informativa degli interventi realizzati, entro 90 giorni dalla fine lavori

Tale pratica solitamente viene effettuata da un tecnico professionista.

Riqualificazione energetica: quali sono i vantaggi?

  • aumento del comfort abitativo
  • possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali
  • incremento del valore dell’immobile oggetto di miglioria
  • evitare formazione di muffe e condense, causate dalla presenza di ponti termici

Riqualificazione energetica: quali sono gli errori più comuni?

  • commissionare il lavoro ad un’impresa solo in base all’offerta economica: il cosiddetto “prezzaccio” spesso può significare scarsa qualità e poca garanzia, ma a sua volta non è detto che un preventivo faraonico significhi garanzia ed affidabilità. Anche per questo motivo è fondamentale la consulenza del tecnico professionista, che analizzi con criterio le caratteristiche del lavoro ed il relativo importo
  • non verificare le garanzie dimostrabili dall’impresa esecutrice dei lavori: prima di appaltare le opere ad un’impresa è caldamente consigliato richiedere il D.U.R.C. (Documento Unico di Regolarità Contributiva) e successivamente sottoscrivere un contratto di appalto, con indicata la data di fine lavori concordata e le possibili penali in caso di ritardi o interventi non riusciti
  • perdere le agevolazioni fiscali: purtroppo la decadenza dei diritti di agevolazione fiscali è più semplice di quello che si immagina. È sufficiente un errore sul bonifico o non effettuare la Notifica preliminare di cantiere all’ASL di competenza, per perdere i requisiti

Al fine di non incorrere in errori, è fondamentale rivolgersi ad un professionista del settore, che vi guiderà in ogni passo. Prevenire è più facile che curare.

Ultime novità

General Contractor e Superbonus 110%

General Contractor e Superbonus 110%

Generalmente nei lavori di ristrutturazione e riqualificazione le opere sono complesse, soprattutto in questo periodo a causa del superbonus 110%, il quale copre varie tipologie di interventi per la messa in sicurezza antisismica degli edifici ed il loro efficientamento energetico, con l’obbiettivo di migliorarlo di almeno 2 classi energetiche o puntare al conseguimento di quella più alta.

Leggi tutto...

Edilizia: aumento senza precedenti dei costi della materia prima

Edilizia: aumento senza precedenti dei costi della materia prima

Negli ultimi mesi sono raddoppiati i prezzi di molte materie prime provenienti da Cina, Corea, USA e sono dimezzate le forniture, portando quindi all’aumento dei pagamenti nei confronti di falegnami, carpentieri e
parchettisti.

Leggi tutto...

Bonus Idrico: in arrivo 1000€

Bonus Idrico: in arrivo 1000€

La manovra di bilancio 2021 prevede tra le varie misure a sostegno dell’edilizia, anche un bonus di 1000 euro da utilizzare entro il 31 dicembre 2021 per la sostituzione di sanitari con nuovi apparecchi a scarico ridotto e la sostituzione di rubinetteria, soffioni e colonne doccia con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua, su edifici esistenti.

Leggi tutto...

2020 Marco Prestifilippo Via Fratelli Bertolla, 15 - 21050 - Porto Ceresio (VA)

+39 340 6751090  geometraprestifilippo@gmail.com